Muri

Sono
millimetri di spazio incerto, legato stretto
un laccio scolorito strappato dall’aria quando taglia
Precipito
in silenzio come neve, telo bianco io
su buchi d’attese dove cola l’inchiostro
e sto
di spalle al muro su
tremilaseicentocinquantadue mattoni
in fila tra le cose senza
quella sabbia scura che li tiene
e una ginestra infilzata sul cortile.

©LaScrittoressa

Rispondi