Partiture

 

Vedo in maniera diversa adesso la notte
ogni ombra delimita i contorni di questo spazio incerto
il corridoio diventa spettro, la belva
che racchiude il campo di battaglia,
restano a volte in piedi le lettere
la partitura arriva al mattino presto
dopo aver raccolto i frammenti sparsi
e tutte le urla spaccate dalla luce.

©LaScrittoressa

 

Rispondi