Quel punto

quel punto

 

Molte volte sembra silenzio
quel rumore dell’incostante solitudine,
eppure ruba pensieri
la coscienza.
Quella paura che il giorno dopo
va via
e con il calar della sera s’oscura,
sospesa tra lo sguardo nel vuoto
non più in là delle tende.
Poche ore e con l’alba
l’orizzonte s’illumina,
portando domani
e forse anche quel nuovo,
bianco, pulito, preciso,
gioioso, fresco, leggero
punto…
quel punto dove appoggiare la bici,
scendere a piedi
togliendo le scarpe.

(da “Le geometrie dei sentimenti” Aletti editore 2013)

Il Nostrale Aletti Editore

Rispondi