Le nuvole di settembre

Si sfilacciano le nuvole di settembre

raccatto le frane della memoria i fili intrecciati
l’inconsistenza dello stato delle cose, adesso.
È ancora presto per le foglie, misuro
il silenzio tra le parole allora, il buio intorno
non custodisce, c’è rumore qui nel pozzo.
Dal bordo nessuno che s’affacci, solo
un cerchio azzurro – le pareti lisce –
e un disarmo che mi piove.

Rispondi