Confini

linee

 

Ci sono delle linee che ci appaiono come confini, sfocate dalla luce quando viene a mancare.

Spazi, dove tutto intorno stringe, ci fa grandi mentre gli anni sono sempre gli stessi.

Non si diventa grandi quando aumenta il tempo, non si è consapevoli perché cresciuti.

Si rimane bambini finché si resta prigionieri dei sogni e per non impazzire si corre, si cerca, si fa di tutto per non crescere, tutto, nel contrario di un volere. Perché quando l’hai realizzato scompare e tu sei diventato un adulto.

L’astuzia sta nel guardare il sogno che cambia, come te in ogni nuovo confine, calpestare la strada senza guardare troppo in là, rischiando d’inciampare. Allora ogni nuovo giorno sarà un confine da raggiungere perché ce ne saranno di nuovi e li chiamerai viaggi, ché un viaggio non è una vacanza, ma ciò che t’insegna chi sei e ti fa scoprire che vuoi.

(Paragrafi)

Rispondi