In Edicola e ordinabile on-line

Secondo la Legge sul diritto d’autore, 22/04/1941 n° 633, G.U. 16/07/1941, i contenuti presenti su questo blog www.lascrittoressa.it dei quali io, Silvia Gelosi, sono la proprietaria non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti in qualsiasi modo o forma a meno che non autorizzati espressamente da me, oppure condivisi tramite i pulsanti di condivisione.
Copyright ©LaScrittoressa by Silvia Gelosi. All rights reserved.

img-20160830-wa0004

Ordinabile qui:
amazon AMAZON »  |  youcanprint YOUCANPRINT »

DISPONIBILE ANCHE LA VERSIONE E-BOOK:
amazon AMAZON: Formato Kindle »  |  youcanprint YOUCANPRINT: Versione E-Pub »


” LE CHIAMANO POESIE, IN REALTA’ NON SI SOMIGLIANO AFFATTO, HANNO SOLTANTO LO STESSO SANGUE “.

[ copertina realizzata da Andrea Lerario @ilcontenudo – prefazione di Gianluca Sinopoli – postfazione di Beppe Malizia & i ritagli acustici – lavoro digitale e il dono di un suo pezzo qui di Danilo Cristian Runfolo ]
Foto di Amerigo Braccia ad Elisa Gelosi per la realizzazione della copertina.


Se si acquista la copia cartacea inviare una mail a: info@beppemaliziaeiritagliacustici.it fornendo i dettagli dell’acquisto e verrà spedito a casa l’album “L’amore non Esiste”. (Fino ad esaurimento scorte).

L’immagine di te

 

Ho l’immagine di te

l’odore di sale, una sera d’estate

in uno spazio piccolo

la cabina vuota, soltanto una rete

un salvagente bianco –

tu che di fronte a me

saresti stato casa –

la mia inadeguatezza diventata resa –

mi tremano le mani

mentre il tuo bacio mi ritrova.

Avremmo dovuto credere

che fuori tutto

avesse cambiato forma

come questo pezzo

di mare fermo –

invece siamo diventati altro –

soltanto occhi stanchi

e giorni d’assenze.

 

 

©LaScrittoressa

 

 

 

 

 

 

Dai vetri chiusi – mattine

Semicerchi di vetro

                             su scuri affacci

piante a fiori       vestite      e mattino.

L’aria tradisce

tra le ore             il passaggio –

cerate e maniglie                i rumori

quattro giochi in silenzio

sull’erba                 l’abbandono –

mezzo cancello che non chiude

qualche colore rotto

senza le risate

                             delle corse   dei bambini.

 

 

©LaScrittoressa

#inediti