In Edicola e ordinabile on-line

img-20160830-wa0004

Ordinabile qui:
amazon AMAZON »  |  youcanprint YOUCANPRINT »

DISPONIBILE ANCHE LA VERSIONE E-BOOK:
amazon AMAZON: Formato Kindle »  |  youcanprint YOUCANPRINT: Versione E-Pub »


” LE CHIAMANO POESIE, IN REALTA’ NON SI SOMIGLIANO AFFATTO, HANNO SOLTANTO LO STESSO SANGUE “.

[ copertina realizzata da Andrea Lerario @ilcontenudo – prefazione di Gianluca Sinopoli – postfazione di Beppe Malizia & i ritagli acustici – lavoro digitale e il dono di un suo pezzo qui di Danilo Cristian Runfolo ]
Foto di Amerigo Braccia ad Elisa Gelosi per la realizzazione della copertina.


Se si acquista la copia cartacea inviare una mail a: info@beppemaliziaeiritagliacustici.it fornendo i dettagli dell’acquisto e verrà spedito a casa l’album “L’amore non Esiste”. (Fino ad esaurimento scorte).

La luce e quel momento dell’estate…

 

Il tempo dell’estate  è un passaggio attraverso le gioie del sole, di luoghi ritrovati e cieli aperti.

I sogni sembrano avverarsi subito ed il buio è leggero, più sincero, fa meno paura.

I luoghi rimasti in silenzio sembrano in attesa, aspettano una cura, senza capire il destino che verrà.

Tra tutte le partenze qualcuno resta, tra tutte le scelte quello che accade, soltanto con la consapevolezza di viverlo guardando oltre. Sempre, da sempre quell’oltre che tiene alto l’obiettivo, un altro punto di arrivo dove ricomincia un’altra ripartenza.

In cammino, da anni, su questa strada sterrata, senza indicazioni, senza vedere mai dove finisce, arrancare a volte, salite, spesso, stagioni fredde, troppo calde, distruttive, ogni tanto miracolose. Però sorridi, quasi sempre per rendere meno difficile la fatica del vivere.

Giorni così –

quando la luce rende più bella la vita

e scrivi in bianco e nero –

 

L’estate delle montagne

 

È differente il concetto dell’estate per chi nasce al mare.
L’acqua ha uno spazio che muove anche la coscienza, tutto ciò che è rimane uguale cambia continuamente.
La mia estate è tra le strade che portano al mare, tra la confusione di gente che non dorme. Qui rimane sempre un inverno, caldo a giugno, senza neve, con lo strascico di luce a confine, dietro i monti, uno spazio verde e le ore sempre meno lunghe della spiaggia.