Il mare si difende da solo

 

Dentro le notti
ad occhi sbarrati
trattieni – la mappa
dei luoghi dei pianti
i gesti,
il ritardo del tempo
e la terra
che trema indifesa
ti ascolta tra i rami
e tu parli, parli
della luce tra i fossi.
Poi la strada, la tua
alla fine –
sta sempre sull’orlo –
vicino agli scogli.

 

(Tra la terra ed il mare – fotografie del non viaggio)

Rispondi