L’autunno qui

l'autunno qui

E’ una strada lunga, l’autunno qui.
Si sovrappongono ore e colori, spesso, non distingui i giorni.
Come un letargo, in cui ti svegli stanco, pieno d’acqua e con il bisogno di asciugarti al sole.
La verità è che mi serve l’acqua che non s’asciuga, quella di sale, l’unica che cura ferite.
Cornici stupende chiudono grandi spazi mossi dall’aria, più o meno fredda, che cambia, direzione in base al profilo.
Un continuo migrare la mia vita, come a scadenza, eppure ancora non è finita questa strada, non appena arriva, continua.
Forse, il segreto sta tutto nella curiosità di vedere, nella voglia di scoprire che non scade…
In fondo, io, come una nave di carta, percorro il sale e aspetto per non sfaldarmi, quando perdo luce poi, la prendo all’alba, l’unica, a rimanere, perché qui, e’ sempre sera.

(Paragrafi)

Rispondi