QUI, AL CENTRO – (dell’Italia)

 

Scioglie la neve

quest’acqua che cola,

a scandirne il tempo

che batte

sul muro – la terra

strappata, sul bordo

e una placca

d’argento – la notte

che sembra silente

quando è  solo un’attesa.

Ognuno che tenta

che resta

che muore

che stretto si tiene

la vita

provata, stremata

ma drizza le spalle

la schiena e ritorna –

cammina, si ferma,

non chiede –

si rimbocca le maniche

abbassando lo sguardo.

 

 

(Noi, qui al centro. Un restare, un resistere fino allo stremo, perché l’amore per questa terra è superiore alle sue disgrazie)

No, non molliamo, nonostante tutto e tutti.

Rispondi