Chi sei

 

Chi sono io?
La Marlboro con i Police nelle sere d’estate, sullo sfondo di un piccolo Borgo che guarda l’orizzonte oppure la corsa delle mattine fredde tra i muri scrostati.
Il tempo trascorso, mille me andate mai ripetute chieste indietro senza averne mai più, chi cerco alla fine è soltanto una parte, non ha silenzio, non ha lo spazio. Coagulata in mezzo a grumi di parole dette dagli altri, luoghi calpestati senza impronte soltanto ore alternate agli inverni e ogni tanto un po’ di mare.

(paragrafi)
(Appunti del non viaggio)

©LaScrittoressa

[Michele Mobili Photo – Elisa Gelosi Model]

Rispondi